Come allestire la cucina perfetta

Una casa funzionale non può prescindere dalla creazione di una cucina confortevole. È necessario adottare tutti gli accorgimenti possibili per fare in modo che tale ambiente raggiunga un elevato grado di vivibilità. Di seguito, ecco come bisogna muoversi per allestire la cucina perfetta optando per le combinazioni maggiormente adeguate ad un determinato contesto.

Gli elementi essenziali per una cucina perfetta

Quali sono i pezzi che non devono assolutamente mancare all’interno di qualsiasi cucina? In tutte le circostanze possibili, sono necessarie tre zone distinte e separate, ma affiancate l’una all’altra. Prima di tutto, deve esserci un’area destinata al lavaggio, contenente il rubinetto, il lavastoviglie, il portaposate e il bidoncino nel quale gettare i piccoli rifiuti. Quindi, ci vuole una zona adibita alla cottura, nella quale si devono preparare e cuocere i vari cibi con l’ausilio di un comodo piano di lavoro. Infine, non ci si deve dimenticare dell’area destinata al frigorifero e al deposito, con la chance di conservare ogni alimento che potrebbe tendere a rovinarsi nel giro di poco tempo. In ogni caso, è possibile chiedere aiuto ad un sito come www.cucine-firenze.it per ulteriori informazioni.

Le possibili tipologie di disposizioni

Quali sono le principali tipologie di disposizioni di una cucina? Ognuno può scegliere la modalità che preferisce a seconda delle dimensioni e della conformazione dello spazio nel quale intende costruire. Ad esempio, chi non può disporre di misure elevate può affidarsi ad una cucina ad I, con i mobili da disporre l’uno a fianco all’altro e la zona della cucina da allestire tra lavello e piano cottura. La cucina a L prevede la realizzazione del piano cottura in uno degli angoli della casa e la sua disposizione è piuttosto classica. La cucina ad U è perfetta per aree molto spaziose e consente l’inserimento di numerosi mobili. La cucina in parallelo si caratterizza per una doppia sequenza di arredi e mobili posizionati in parallelo. Infine, la cucina ad isola è molto di tendenza negli ultimi tempi e consente una zona di passaggio alquanto ampia.

L’arredamento e i materiali

Oltre alle zone e alla disposizione, la scelta dell’arredamento e dei materiali giusti concorre senz’altro all’allestimento di una cucina ideale. Non possono mancare una dispensa dall’altezza adatta a chi usufruisce dei vari attrezzi, così come bisogna aggiungere una cassettiera molto semplice da utilizzare, contenente la maggior parte degli utensili. Massima attenzione va attribuita anche ai ripiani e alla conformazione dei mobili. Dal portaposate al mobile ad angolo, dal portaspezie ad ogni singolo cassettino, niente deve essere lasciato in secondo piano. Infine, un occhio attento deve essere rivolto ai materiali, che vanno scelti a seconda dello stile e delle decorazioni dell’area. Il laminato è ottimo per chi è alla ricerca della resistenza, mentre il legno piace a chi vuole un ambiente dalla massima naturalezza.