Le innovazioni tecnologiche nel settore della temoidraulica

Il risparmio energetico è uno degli obiettivi primari per i produttori di impianti di termoidraulica, che a questo scopo ricorrono a innovazioni tecnologiche in costante evoluzione. Le aziende che sono operative in questo settore sono impegnate nella progettazione, nella produzione e nell’installazione di impianti termoidraulici, e hanno tra i clienti soggetti molto eterogenei: aziende, enti pubblici e privati. L’innovazione è la strada che viene percorsa sulla strada della ricerca di livelli di efficienza sempre più elevati, essenziali per impianti che possano essere considerati all’avanguardia. Questo significa cercare di ridurre il più possibile i consumi.

Zoppelletto

In Veneto, una delle aziende più conosciute e apprezzate nel campo della termoidraulica è Zoppelletto, una realtà industriale in grado di produrre milioni di pezzi speciali (e tra questi spiccano le boccole filettate per alluminio) garantendo la massima flessibilità alla propria clientela. Ciò che rende Zoppelletto un punto di riferimento in questo mercato è, tra l’altro, la capacità di garantire soluzioni personalizzate tali da andare incontro a qualsiasi tipo di esigenza e da soddisfare le richieste più varie.

Di che cosa si occupano le aziende termoidrauliche

Nel novero dei campi in cui sono operative le realtà aziendali del settore termoidraulico vale la pena di menzionare il settore degli impianti di ventilazione. La tecnologia di ventilazione meccanica controllata, per esempio, viene utilizzata nelle murature così come a soffitto: si tratta della migliore delle soluzioni a disposizione per ricreare un microclima salubre e per usufruire per tutti i mesi dell’anno di standard di qualità dell’aria più alti, tanto in estate quanto in inverno. Inoltre, non va dimenticato che attraverso il recupero di calore dell’aria si può beneficiare di un notevole risparmio di energia: il tasso di umidità viene ridotto sfruttando lo scambio di calore fra l’aria in entrata e quella in uscita, all’insegna di un’innovazione di successo.

Le altre innovazioni: i ripartitori di calore

Anche i ripartitori di calore rientrano nel novero delle recenti innovazioni del campo della termoidraulica. Si parla di contatori tramite cui si possono tenere sotto controllo i consumi degli appartamenti nei condomini che prevedono l’installazione di un impianto di riscaldamento centralizzato. L’obiettivo che ci si propone di raggiungere è quello di limitare gli sprechi, come quelli che si verificano quando vengono riscaldati ambienti vuoti. Un altro aspetto positivo che contraddistingue le strutture centralizzate va individuato nella loro capacità di assicurare una resa eccellente. C’è da sottolineare, però, che i costi non vengono distribuiti in maniera equa, anche se per compensare questo difetto si può ricorrere alla contabilizzazione del calore. In pratica, si tratta di una tecnologia tramite la quale è possibile calcolare i costi delle varie unità come avviene con i sistemi a caldaia autonoma.

Le imprese del settore termoidraulico

La produzione di condizionatori e la loro distribuzione fanno parte del lungo elenco di attività che possono essere svolte da un’azienda che opera nel campo della termoidraulica, e lo stesso dicasi per gli impianti idraulici destinati alle piscine e gli impianti fotovoltaici. Ovviamente, si ha a che fare con modelli diversi in base alle dimensioni degli ambienti a cui gli stessi sono destinati.

Le innovazioni più recenti

Le tecnologie più moderne consentono alle aziende termoidrauliche di assicurare consumi di energia sempre più ridotti, ma anche di garantire un rendimento eccellente per tutte le necessità e in ogni contesto. Gli impianti sanitari e idrici, sia autonomi che centralizzati, risultano così più convenienti rispetto ai modelli passati; e lo stesso vale per molti altri apparecchi che incidono sul comfort abitativo, come quelli che servono a gestire la qualità dell’aria o come gli impianti di riscaldamento.